Paola Vallini vive e lavora in Toscana.

La sua prima personale risale al 1989 curata da Dino Carlesi.

Nel 2000 partecipa alla rassegna collettiva d’arte contemporanea Immagini senza tempo nello storico Palazzo Datini a Prato curata da Giovanna M. Carli.

Nel 2001 il quadro Oltre il sogno è selezionato per il Premio Nazionale Autore Donna che si svolge a Castello Pasquini di Castiglioncello (Livorno); partecipa alla rassegna collettiva di artisti italiani a Tokyo, Small Art Works; a Firenze alla rassegna Contuscanart al Consolato Usa, con una trilogia di dipinti dedicati a New York.

A Ponsacco, a Palazzo Valli, l’amministrazione comunale propone la personale Passaggi e l’editore CLD pubblica il volume Paola Vallini Passaggi con testi di Luca Faccenda, Ilario Luperini e Giovanna M. Carli, l’introduzione è di Mariella Zoppi assessore alla cultura della Regione Toscana.

L’ opera La notte di San Lorenzo viene inserita nel calendario cinematografico 2002 dell’Arci, dedicato al cinema di Paolo e Vittorio Taviani; il dipinto Visioni e frammenti è entrato a far parte della Collezione d’arte contemporanea del Consiglio Regionale della Toscana. Per l’ otto Marzo dello stesso anno realizza un’ opera grafica ispirata al film Resurrezione dei Fratelli Taviani.

Nel 2002 a Pisa presenta la mostra Immagini alla Galleria d’Arte Moderna e lo stesso anno inizia a collaborare con la Società internazionale di cultura ART’E’, con sede a Bologna, ed è inserita nel progetto culturale “Tamatete” che propone, attraverso il gioco dei sentimenti, nuovi autori contemporanei significativi.

Nel 2003 presenta a Siena, ai Magazzini del Sale in Piazza del Campo, la mostra Cieli di Toscana, omaggio ad Andrea Bocelli, catalogo Edifir con testo di Luca Faccenda.

Successivamente la mostra viene presentata all'Aereoporto Internazionale Galileo Galilei di Pisa. Nello stesso anno espone la raccolta di opere Nostalgia del Presente nella Chiesa della Spina a Pisa e alle Terme di Casciana, il catalogo Bandecchi e Vivaldi è curato da Ilario Luperini con testi critici di Dino Carlesi e Tommaso Paloscia. Partecipa alla mostra collettiva Artisti a Pontedera al Centro per l’Arte Otello Cirri. Alcune sue opere sono state scelte dalla Manifattura di Signa per tirature su tela.

Nel 2004 partecipa alla rassegna Vision Leggiadre alla Casa Carducci a S.Maria a Monte e Nicola Micieli presenta l'utimo ciclo di opere dell'artista , Terre di Confine, catalogo Bandecchi e Vivaldi, nella antica Fornace di Sammontana a Montelupo dove ha sede La Fornace Art Club.

Nel 2005 partecipa al laboratorio didattico Giocalarte su progetto di Matithyah in collaborazione con il Comune di Pontedera.

Il 2006 la coglie protagonista di una performance di body painting.

Nel febbraio 2007 espone alla fiera d'arte moderna e contemporanea di Genova e nel mese di ottobre ad ArteVerona.

Nell’aprile 2008, Giuseppe Cordoni presenta l’ultimo ciclo della ricerca pittorica dell’artista, Oltre la porta del tempo, nelle logge dello storico Palazzo Pretorio a Volterra. Nel maggio/giugno 2008 espone alla Galleria di Arte Contemporanea di Arezzo e nella Pinacoteca del Consiglio Regionale della Toscana a Palazzo Panciatichi di Firenze partecipando al progetto Acqua in Arte di Ucodep. Nello stesso anno, nel mese di novembre,partecipa alla collettiva Donne in Arte alla galleria Centro d'Arte Moderna di Pisa.

In marzo e giugno 2009 partecipa alla rassegna "Vedo Quadro" a Villa Pacchiani, S.Croce sull'Arno e all'Accademia dei Ravvivati Piombino. In luglio espone nella storica Torre Medicea di Castiglioncello.

In novembre e dicembre, su iniziativa di CARISMI per l'arte, partecipa all'esposizione ARTEMIS a Palazzo Inquilini San Miniato (PI)

Nel marzo 2010 partecipa alla collettiva "Tratti di donna" patrocinata dalla provincia Pisa e dai Comuni del Comprensorio del Cuoio a Villa Pacchiani S.Croce sull'Arno (Pisa). In marzo e aprile partecipa alla collettiva "Eva e il pennello proibito". L'Arte di essere donna, al Castello di Lari (Pisa).

Da Giugno 2010 a Luglio 2011 partecipa alla mostra itinerante "50 Pittori Toscani per 50 Cantanti Toscani", con l'opera dedicata a Petra Magoni. La mostra tocca luoghi espositivi prestigiosi della toscana: Palagio di parte Guelfa, Firenze; Pinacoteca Comunale,Volterra; Villa Pacchiani, Santa Croce sull'Arno, (Pi); Biblioteca S.Giorgio, Pistoia; Palazzo Casali, Cortona (Ar); Villa Caruso Bellosguardo,Lastra a Signa (Fi); Renessans Art gallery, Firenze; Hotel Tower Plaza, Pisa; West Florence Hotel, Campi Bisenzio (Fi); Grand Hotel La Pace, Montecatini (Pt); Museo Archeologico e Galleria del Teatro Romano, Fiesole (Fi); Palazzo Appiani, Piombino (Li)

In dicembre 2013 espone a Linea Spazio Arte Contemporanea Firenze in occasione della rassegna d'arte "Carta Common Ground".

Nell' aprile 2013 nell'ambito della XII edizione di Vico Vitri Arte Ilario Luperini presenta il ciclo di opere dell'artista "Echi di Memorie" nella storica Torre degli Upezzinghi.

In novembre riceve il Premio di tutte le Arti nel Salone Dei Cinquecento in Palazzo Vecchio Firenze con l'opera in ricordo della Strage dei Georgofili, premio promosso dalla Fondazione Elisabetta e Mariachiara Casini onlus.

Nello stesso anno prende parte alla IX edizione Florence Biennale, nell'ambito della manifestazione Arte per la Ricerca Fiorgen Onlus.

In Marzo 2014 partecipa alla collettiva Fiorgen ARTE Lucca a Palazzo Guinigi, Lucca. In Novembre espone con la personale "Oltre la porta del tempo" alla Galleria Civico Otto di Pescia. In Dicembre prende parte alla mostra Defaral Sa Bop Medina a Dakar.

In Febbraio 2015 espone a Palazzo Medici Riccardi – Sale Fabiani Firenze la raccolta di opere 2010/2015 “Le vie del Ritorno”

Hanno scritto di lei: Dino Carlesi, Maria Giovanna Carli, Giuseppe Cordoni, Luca Faccenda, Ilario Luperini, Nicola Micieli, Tommaso Paloscia, Mariella Zoppi.

Articoli su Paola Vallini sono usciti su riviste specializzate tra cui il Tirreno, la Nazione, Etruria on line, Images, Il Grande Vetro, Ghibli, Metropolis, Arte Mondadori.

...... In quest'ultima fase di Paola Vallini, che appare particolarmente interessante, riemergono tratti primigeni, come se l'autrice fosse alla ricerca di un mondo autentico, genuino, nella civiltà, nella società in cui vive e anche dentro se stessa e l'aver fatto riferimento alle terre, alla sabbia, l'aver lavorato con la sabbia sembra una sorta di grande ritorno alla Madre Terra ; alla ricerca della situazione primigenia, un momento di recupero della profondità dell'essere, che è una delle caratteristiche del lavoro di Paola Vallini. Negli utimi tempi ha acquisito anche una notevole maestria nell'utilizzo delle tecniche che ha scoperto e che scopre piano piano in virtù di una profonda necessità di sperimentazione...

estratto dell'intervista ad Ilario Luperini . Palazzo Medici Riccardi Firenze 12/02/2015 “Le vie del Ritorno”

Sabbie n.1
Tecnica mista su tavola
cm 35 x 35
2015

Sabbie n.2
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Sabbie n.3
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Sabbie n.4
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Sabbie n.5
Tecnica mista su tavola
cm 35 x 35
2015

Sabbie n.6
Tecnica mista su tavola
cm 35 x 35
2015

Sabbie n.7
Tecnica mista su tavola
cm 35 x 35
2015

Sabbie n.9
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Sabbie n.28
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Sabbie n.31
Tecnica mista su tavola
cm 44 x 50
2015

Sabbie n.16
Tecnica mista su tavola
cm 50 x 50
2015

Sabbie n.50x
Tecnica mista su tavola
cm 40 x 40
2015

Talismano n.1
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Talismano n.2
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Talismano n.3
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Talismano n.4
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Talismano n.5
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Talismano n.6
Tecnica mista su carta
cm 20 x 20
2017

Mostre

Personali

Dal 12 febbraio al 1 marzo 2015

Le Vie del Ritorno

Sale Fabiani, Palazzo Medici Riccardi

Firenze

Inaugurazione giovedi 12 febbraio ore 17

Collettive

Dal 13 ottobre al 13 novembre 2016

Vallini & Venturi

"Odierni Approdi"

Centro per l'arte Otello Cirri

Via della Stazione Vecchia, 6
Pontedera (PI)

Arte in officina

Pontedera ex IPSIA

Inaugurazione sabato 26 settembre 2015

2001

2003

2003

2004

2008

2015

E-book

Oltre la porta del tempo
Echi di antiche memorie

Campi necessari*